L'Aci Lucca torna a scuola per insegnare la sicurezza stradale

Riprendono i corsi di sicurezza stradale nelle scuole comunali, curati da Aci Lucca insieme al Comune e alla Polizia Municipale. Martedì 5 dicembre, 46 studenti della 3B e della 3C della scuola media "Carlo Del Prete" di Sant'Anna hanno seguito, con attenzione e partecipazione, la lezione di educazione stradale impartita dal direttore dell'Automobile Club, Luca Sangiorgio, e da Francesca Fambrini, ispettrice della Polizia Municipale di Lucca.
«Ciò che è più importante con i ragazzi di questa età - spiega Sangiorgio - è individuare il linguaggio giusto. Per la prima volta abbiamo utilizzato gli occhiali "Alcovista", un visore speciale che simula lo stato di ebbrezza. Impegnandoli in un'attività pratica, i ragazzi hanno potuto capire cosa significa non avere il controllo del proprio corpo e delle proprie reazioni. In questo modo abbiamo compiuto un altro passo in avanti per l'educazione e la sicurezza stradale: il nostro obiettivo, infatti, è formare i ragazzi per avere, nel futuro, adulti consapevoli e guidatori attenti».
Dopo un video introduttivo che mostrava le conseguenze della guida sotto effetto di alcool e sostanze stupefacenti, i ragazzi si sono messi alla prova con un percorso inedito. Hanno infatti indossato gli occhiali "Alcovista" e hanno dovuto, non senza difficoltà, camminare lungo un circuito, afferrare una palla, raccogliere un oggetto da terra e aprire un lucchetto: gesti semplici ma che, sotto l'effetto dell'alcool, diventano quasi impossibili.