Prosegue l'impegno di Photolux ad Ascoli Piceno

L’impegno di Photolux Festival, preso nei confronti della Diocesi di Ascoli Piceno e delle centinaia di persone colpite dal terremoto, prosegue. La collaborazione, avviata lo scorso febbraio, ha come scopo di riportare la creatività e di coinvolgere i giovani e non solo in percorsi culturali che possano coinvolgere l'intera popolazione. Dopo il primo workshop, tenuto dal maestro Gianni Berengo Gardin, il festival internazionale di fotografia diretto da Enrico Stefanelli coinvolgerà i ragazzi delle scuole medie e superiori di Ascoli Piceno in un secondo laboratorio. L’appuntamento è sabato 3 giugno con Beatrice Bruni, esperta di fotografia mobile. Con il linguaggio dei ragazzi, fatto di velocità, app e tecnologia, la fotografa accompagnerà i giovani nel mondo dell’iPhoneography, dello scatto digitale e delle tecniche di post-produzione.
Accanto al percorso didattico, Photolux sta portando avanti anche un interessante percorso espositivo. Dopo la mostra che ha inaugurato il progetto, “L’interludio: il passaggio fra due Pontificati” di Andrea Boccalini, è ora possibile visitare, fino al 22 giugno, nel Battistero di San Giovanni, ad Ascoli Piceno, la mostra di Rony Zakaria “Men, Mountains and the Sea”. Curata da Enrico Stefanelli, la mostra propone un viaggio in bianco e nero tra le 17mila isole dell’Indonesia: un racconto per immagini dello stretto rapporto che lega uomo e natura, mostrato attraverso i rituali sacri, le tradizioni, la furia degli elementi naturali.